Avviso 15/01/2020:  Con D.D. 463 del 23/12/2019 è stata pubblicata la I graduatoria di concessione che è possibile consultare qui e negli allegati in fondo alla pagina.

 

La Camera di Commercio di Cosenza, considerata la massiccia partecipazione al bando pubblicato ad inizio 2019  denominato “Bando per la realizzazione di spese di investimento diretti all’efficientamento energetico e riuso dei materiali” , ha adottato una nuova edizione della misura, con un nuovo importante stanziamento e con una particolare attenzione agli investimenti effettuati per "istallazione di impianti da fonti rinnovabili".

La misura, tesa a supportare  le micro, piccole e medie imprese nel miglioramento delle condizioni ambientali, consiste nell’assegnazione di voucher, a fondo perduto,  fino al 50% dell’importo, al netto di IVA, previsto  per l’investimento che si intende realizzare.

Il voucher  potrà avere un valore massimo di 5.000,00 Euro. L’investimento minimo deve essere  almeno pari a  2.000,00 Euro.

Limitatamente al solo caso di installazione di impianti da fonti rinnovabili, il limite massimo del voucher è elevato ad Euro 10.000,00, con un investimento minimo richiesto pari ad Euro 4.000,00 al netto di IVA

La dotazione finanziaria complessiva è di 1.000.000,00 di Euro

Le spese ammesse sono

  • Investimenti mirati al risparmio e al conseguimento dell’efficienza energetica, anche attraverso il ricorso a sistemi di energia rinnovabile
  • sistemi intelligenti per la gestione, l’utilizzo efficiente e il monitoraggio dei consumi energetici;
  • sistemi di riuso degli scarti  di produzione e dei fattori di produzione
  • sistemi di reimpiego dei macchinari
  • Investimenti mirati alla introduzione dei consumi idrici e riciclo dell’acqua nei sistemi aziendali secondo le diverse tecnologie applicabili ai diversi settori produttivi

Tra gli Allegati è disponibile il Bando,  relativo alle modalità ed i requisiti per la partecipazione, ed i moduli per l’invio della domanda, che dovrà essere presentata esclusivamente con modalità telematica (secondo le indicazioni di cui all’art. 8 del bando).

Il preventivo di spesa dovrà contenere la misura del risparmio che si consegue con l’investimento o l’attestazione della percentuale di riuso del materiale nel processo produttivo.

Per partecipare è necessario assolvere al pagamento dell’imposta di bollo pari con le seguenti modalità : Modello F23 Codice ente: TDF - Codice tributo: 456T  - Descrizione: Imposta di bollo - Importo: 16 euro.

Il termine di presentazione delle domande è fissato dalle ore 09:00 del 01 dicembre 2019 alle ore 23:59 del 18 febbraio 2020.

Le domande di concessione del voucher saranno istruite con modalità a sportello, mediante l’adozione delle graduatorie intermedie, rispetto al temine finale sopra indicato, in ragione delle domande pervenute.

 

Frequently Asked Questions (FAQ)

1) Articolo 2 comma 3 e 4 del Bando  "Definizione dell'Importo massimo del contributo"

L'articolo 2 al comma 3  prevede a fronte di un investimento minimo di € 2000 un contributo massimo di € 5.000. Lo stesso articolo, al comma 4, prevede che tale limite massimo si può innalzare fino a € 10.000 solo  nel caso di "Istallazione di impianti da fonti rinnovabili".

L'impresa può rendicontare contemporaneamente le spese previste da entrambi i commi, ma non è previsto il cumulo dei limiti suddetti.

Consegunetemente atteso che l'importo massimo NON può superare i € 10.000 totali di contributo, nel caso di spese diverse dagli impianti da fonti rinnovabili, l'importo massimo del contributo per tale categoria di spesa è sempre 5.000 € anche se, per ipotesi, la spesa per l'investimento in impianti da fonti rinnovabili dovesse essere inferiore ai 10.000 €.

Per esempio nel caso di un impianto led di 12.000 Euro ed un impianto da fonti rinnovabili di 8.000 Euro, il contributo sarà di 5.000 Euro per impianti led e 4.000 Euro per l'impianto da fonti rinnovabili: notare che sebbene la spesa sia di complessivi € 20.000, l'impresa non potrà beneficiare dell'importo massimo concedibile di € 10.000 previsto "solo per gli impianti da fonti rinnovabili".
 
 

Aggiornamento del 16/06/2020

Con Determinazione Dirigenziale n°184 del 15/06/2020 è stata pubblicata la seconda graduatoria di concessione.