Disposizione del Conservatore n. 16 del 24.04.2014

Errata determinazione dell’imposta di bollo e dei diritti di segreteria su pratiche telematiche.

Nel caso di somme imputate erroneamente e/o non dovute relative al pagamento del diritto di segreteria ed imposta di bollo, per il recupero delle stesse, dovranno seguirsi le seguenti modalità:
1. nel caso di errato versamento/non dovuto dei diritti di segreteria occorre presentare apposita istanza sottoscritta dal titolare/legale rappresentante dell’impresa o notaio obbligato, del quale andrà allegata fotocopia di un documento di identità in corso di validità e inviarla alla PEC istituzionale cciaa@cs.legalmail.camcom.it
2. nel caso l’imposta di bollo assolta non sia dovuta, o sia superiore a quella dovuta, l’eventuale rimborso potrà essere richiesto alla competente Agenzia delle Entrate.

 

AGGIORNATA il 28.06.2013

La LEGGE 24 giugno 2013 , n. 71 art. 7 bis c.3 ha modificato gli importi dell'imposta di bollo a decorrere dal 26.06.2013  il testo recita "a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, le misure dell’imposta di bollo attualmente stabilite in euro

1,81 e in euro 14,62, ovunque ricorrano, sono rideterminate,rispettivamente, in euro 2,00 e in euro 16,00"