Comunicazioni Istituzionali

Pubblicazioni

Filtri attivi
Pubblicazioni
24/06/2015

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALI (DPI)

 

Per  dispositivi di protezione individuale (DPI) si intendono  i prodotti che hanno la funzione di salvaguardare la persona, che l'indossi o comunque li porti con sè, da rischi per la salute e la sicurezza, art. 1 D.Lgs. n. 475/92 (Decreto che recepisce la Direttiva 89/686/CE relativa ai dispositivi di protezione individuale).

 

Sono suddivisi in tre categoria in base alla complessità della progettazione ed alla tempestiva verifica degli effetti lesivi da parte del consumatore: vedi tabella

 

I DPI non possono essere immessi sul mercato e in servizio se non rispondono ai requisiti essenziali di sicurezza specificati...Leggi tutto

Scadenza:
24/06/2015
Informazioni
16/06/2015

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art.1, commi da 209 a 214.

In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31.03.2015 non accetta più fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato della fattura elettronica” del citato DM n. 55/2013.

Il Codice Univoco Ufficio è una informazione obbligatoria della fattura elettronica e rappresenta l’identificativo univoco che consente al Sistema di Interscambio...Leggi tutto

Scadenza:
16/06/2015
Aggiornamento

Il DPCM del 9.06.2015, pubblicato sulla G.U. n.134 del 12/06/2015 stabilisce che è prorogato dal 16 giugno al 6 luglio 2015, il termine per il versamento dovuto da tutti i contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore di cui all'articolo 62-bis del decreto-legge 30 agosto 1993, n. 331, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 ottobre 1993, n. 427, e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito per ciascuno studio di settore dal relativo decreto di approvazione del Ministro dell'economia e delle finanze.(comma 1)
La suddetta proroga si applica anche:

Scadenza:
Atti

L’articolo 2, comma 594, della L. 24 dicembre 2007 dispone che “ai fini del contenimento delle spese di funzionamento delle proprie strutture, le amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, adottano piani triennali per l’individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell’utilizzo:

a. delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell’automazione d’ufficio;
b. delle autovetture di servizio, attraverso il ricorso, previa verifica di fattibilità, a mezzi alternativi di trasporto, anche cumulativo;
c. dei beni immobili ad uso abitativo o di servizio, con esclusione dei beni infrastrutturali.”...Leggi tutto

Scadenza:
Informazioni

Informativa ai sensi del Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati personali (“GDPR”) Ai sensi dell’art. 13 del GDPR, la Camera di Commercio Cosenza in qualità di titolare del trattamento (“Titolare”), ha recepito il nuovo Regolamento europeo sulla Privacy ed informa che i dati personali degli utenti camerali forniti tramite il sito istituzionale www.cs.camcom.gov.it, formeranno oggetto di trattamento nel rispetto della normativa applicabile e dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. TIPOLOGIA DI DATI TRATTATI I dati trattati dal Titolare saranno quelli forniti dagli utenti al momento dell’iscrizione mediate...Leggi tutto

Scadenza:
Approfondimenti

COMPENSAZIONI DIRITTO ANNUALE
Nel caso di diritto annuale versato in eccedenza con mod. F24 oppure non dovuto, anziché richiedere il rimborso è senz'altro più vantaggioso per il contribuente utilizzare la compensazione che consente di adoperare immediatamente il credito vantato verso la Camera per pagare altri tributi che devono essere versati con F24, compreso il diritto annuale riferito ad annualità diverse da quelle cui si riferisce il credito.

Per compensare il credito da diritto annuale è necessario utilizzare la sezione "IMU e altri tributi locali", indicando l'importo da compensare nell'apposita colonna "Importi a credito" limitatamente a quanto erroneamente versato con...Leggi tutto

Scadenza: