NUMERO MECCANOGRAFICO ITALIANCOM

Il Numero Meccanografico è un codice identificativo composto da 8 caratteri alfanumerici che ha valenza STATISTICA.

Il Numero o codice meccanografico NON costituisce un'abilitazione o autorizzazione ad operare con l'estero, ma attesta semplicemente che l'operatore opera abitualmente con l'estero.

Normalmente è richiesto dalle banche, secondo le disposizioni dell'Ufficio Italiano Cambi (UIC), per la compilazione delle Comunicazioni valutarie statistiche (Cvs).

Il Ministero delle attivita produttive con la circolare n. 3576/C del 6 maggio 2004   ha rinnovato profondamente le caratteristiche del rilascio del Codice Meccanografico, stabilendo altresi nuove regole per il mantenimento dello stesso che dovra essere convalidato entro il 31 dicembre di ogni anno apportando se necessario gli opportuni aggiornamenti.

La sottoscrizione del succitato modulo prevede, anche, il consenso al trattamento e alla diffusione dei dati contenuti ai fini dell'inserimento nella Banca Dati ITALIANCOM (Italian Compaines Around the World)

La Banca dati ITALIANCOM nasce in sostituzione della Banca dati Sdoe a seguito dell'emanazione di una circolare ministeriale divenuta operativa per il sistema camerale, dal 29 ottobre 2007, data di inizio della migrazione dei dati da un sistema informatico all'altro.

Per la compilazione del modello Italiancom ai fini dell'assegnazione del Numero meccanografico operativo con l'estero è possibile scaricare le "note esplicative " sottoriportate:

Note esplicative riguardanti l'assegnazione del numero meccanografico

Al fine di individuare i corretti codici doganali è possibile consultare la sezione Tariffa Doganale d'uso integrata attraverso il sito internet dell'agenzia delle dogana all'indirizzo: http://aidaonline.agenziadogane.it .

Il codice meccanografico cessa automaticamente in caso di fusione per incorporazione o cessazione al Registro Imprese.

Il codice meccanografico viene riportato sulla visura del Registro Imprese.

CHI PUO' RICHIEDERLO

 Il numero meccanografico non può essere assegnato a persone fisiche ma solo ad imprese

Le imprese che

  1. hanno sede legale o unità locale nella provincia di Cosenza (per le imprese straniere, la filiale principale)
  2. sono iscritte al Registro delle Imprese, attive ed in regola con il pagamento del diritto annuale
  3. operano abitualmente con l'estero, ovvero possano dimostrare ALMENO UNO dei seguenti requisiti, comprovati da documentazione:
  • hanno venduto/acquistato all'estero beni o servizi nel corso dell'anno per un importo complessivo di almeno 12.500 Euro;
  • hanno una propria unità locale all'estero;
  • sono partecipate, interamente o parzialmente da soggetti stranieri;
  • hanno partnership con società estere;
  • hanno costituito joint-venture societarie e/o di capitali e/o contrattuali all'estero;
  • hanno investito capitale in società estera o hanno effettuato investimenti diretti all'estero (IDE);
  • franchising in Paesi esteri;
    • hanno almeno un distributore/agente all'estero (con regolare contratto);
    • hanno costituzione una società all'estero;
    • partecipano a consorzio temporaneo di imprese in Paese estero

    NB: se un'impresa trasferisce la propria sede in un'altra Provincia, si dovrà procedere con la cancellazione del numero meccanografico dalla Camera di Commercio di provenienza e richiedere un nuovo numero meccanografico alla Camera di Commercio di destinazione.

    FONTI NORMATIVE

    Circolare del Ministero delle Attività Produttive n. 3576/c del 6.5.2004

    COME RICHIEDERLO PER LA PRIMA VOLTA

    Può essere richiesto:

    1) MODALITA' CARTACEA presso lo sportello front office della Camera previa compilazione del modello Italiancom, documento di riconoscimento del legale rappresentante e idonea documentazione che dimostri il possesso dei requisiti (v. il punto "chi può richiederlo")

    Istruzioni per la richiesta allo Sportello

    Va presentata la seguente la seguente documentazione:

    • il modulo di richiesta compilato e firmato dal legale rappresentante
    • Fotocopia leggibile del documento di identità del richiedente (titolare d'impresa ovvero legale/i rappresentante/i)
    • Documentazione comprovante la qualifica di operatore abituale con l'estero ossia, secondo i casi:
      • SE E' RICHIESTO PER ATTIVITA' DI SCAMBIO PRODOTTI O SERVIZI:
        fotocopia di almeno una o più fatture dell'anno in corso comprovanti un volume d'affari con l'estero superiore a € 12.500;
      • SE E' RICHIESTO PER LA COSTITUZIONE DI UNA SUCCURSALE ALL'ESTERO:
        fotocopie di atti costitutivi, di visure camerali all'estero o altri certificati che attestino una permanenza stabile all’estero o l’esistenza di una sede all’estero;
      • SE E' RICHIESTO PER L'APPORTO DI CAPITALE IN SOCIETA' ESTERE O DA SOCIETA' ESTERE:
        i protocolli di intesa, i contratti di franchising, gli statuti o altri documenti che attestino una partecipazione o un accordo con società estere.

    Le dichiarazioni poste sul modulo ed i successivi aggiornamenti hanno valore di dichiarazione resa di fronte a pubblico ufficiale, con le conseguenti responsabilità del dichiarante in merito al loro contenuto

    2) ON LINE attraverso Telemaco allegando idonea documentazione ("chi può richiederlo") la pratica va firmata digitalmente dal legale rappresentante

    Istruzioni per la richiesta Online

    Per gli utenti TELEMACO:
    è sufficiente collegarsi al sito www.registroimprese.it e, dopo essersi autenticati, accedere alla sezione Sportello Pratiche e scegliere l'area Servizi e-gov> Sportelli Telematici > Operatori con l'estero
    Per chi NON è utente TELEMACO:
    è necessario sottoscrivere un abbonamento gratuito al servizio Telemaco.  In questo modo potrà versare, con la carta di credito, una somma prepagata da cui le verranno trattenuti i 3 euro di diritti di segreteria previsti per la convalida o per l'assegnazione.
    Basta collegarsi al sito www.registroimprese.it e procedere alla registrazione alla sezione "Registrati", optanto per un profilo completo "Consultazione + richiesta certificati + invio pratiche".
    Grazie alla user-id ed alla password che sarà fornita, si potrà accedere all'invio telematico della pratica, seguendo i passi descritti al punto sopra.

     

    Per le imprese con la sede legale è all'estero il numero meccanografico viene rilasciato dalla Camera di Commercio dove si trova la filiale principale

    TEMPI E COSTI

    Si può ritirare allo sportello il Codice Meccanografico assegnato dal secondo giorno lavorativo successivo alla data di presentazione della DOMANDA

    COSTO: Diritti di segreteria pari a € 3,00.

     CONVALIDA ANNUALE

    L'impresa  in possesso del Numero Meccanografico deve confermare, annualmente, la propria posizione di operatore con l'estero, aggiornando i dati dichiarati. Il termine entro il quale l'impresa deve presentare l'istanza di convalida della propria posizione è stabilito al 31 dicembre dell'anno successivo a quello della presentazione alla Camera di Commercio dell'istanza di Convalida annuale

    Ai fini di ottenere la convalida annuale del numero meccanografico è necessario presentare in formato cartaceo o telematico:

    • il questionario ITALIANCOM  debitamente compilato;
    • fotocopia leggibile del documento di identità del richiedente (titolare d'impresa ovvero legale/i rappresentante/i) (se cartaceo) o firmato digitalmente se telematico
    • versamento dei diritti di segreteria (€ 3,00 - il versamento può avvenire direttamente allo sportello). Si specifica che il versamento fa riferimento alla convalida annuale, qualora si debba procedere alla regolarizzazioni di più annualità, il diritto si intende dovuto per ciascun anno arretrato.

    COSTO: Diritti di segreteria pari a €. 3,00

     

    MODULISTICA

     Modello di richiesta del codice meccanografico  (cartaceo)

    Guida alla compilazione Modello di richiesta 

    Circolare ministeriale n. 3576/C maggio 200

    Note esplicative Unioncamere

     

     

    DOVE ANDARE

    Sportello WorldPass      

    Sportello Camerale

    Orari di apertura: lunedì, mercoledì e venerdì 9.00-12.30; giovedì 15:00-17:00
    Tel: 0984.81 51 - opzione 5 "Internazionalizzazione"; opzione 3 "Front Office"
    e mail: commercio.estero@cs.camcom.it
    Referenti: Concetta Romano, Maria Francesca Calabria
    Responsabile: Gisella Cucunato
    Dirigente: Erminia Giorno