Perché un Registro per la Trasparenza

Il Registro per la trasparenza della Camera di Commercio di Cosenza è uno strumento di partecipazione attiva e controllo, che prende spunto dal modello utilizzato dalle Istituzioni Europee e dal MISE e si inserisce nell’ambito delle ulteriori misure di Trasparenza e Accountability con l’obiettivo di fornire ai cittadini ulteriori contributi informativi su chi sono gli interlocutori dell'Ente e in che modo interagiscono con lo stesso.

Il Registro intende garantire:

  • che le decisioni siano prese nel modo più partecipativo possibile, considerato che la Camera interagisce con un’ampia gamma di interlocutori che rappresentano interessi specifici;
  • che le interazioni tra la Camera ed i suoi interlocutori siano trasparenti, attraverso la pubblicazione e l’aggiornamento del profilo di questi soggetti;
  • che chiunque possa monitorare e vigilare sulla correttezza del processo decisionale;
  • che sia favorito il controllo diffuso da parte di cittadini e utenti sull’operato dell’Amministrazione

Caratteristiche del Registro

Le attività rientranti nell’ambito di applicazione del Registro comprendono la rappresentanza di interessi e le attività di sostegno.

Il Registro consiste in un insieme di strumenti e procedure:

  • una sezione del sito web dedicato a fornire tutte le informazioni e le modalità per registrarsi e per consultarne il contenuto
  • la possibilità di effettuare segnalazioni e contestazioni
  • un Codice di condotta dedicato agli iscritti al Registro
  • un Codice di comportamento dei dipendenti della Camera di commercio

Il Registro è gestito dal Responsabile della Trasparenza con la collaborazione di:

  • Struttura tecnica di supporto al Responsabile della trasparenza
  • Segreterie degli Organi di vertice politico-amministrativo

Codice di Condotta

La Camera di Commercio, al fine di esplicitare specifiche clausole destinate a regolamentare il comportamento di coloro che si iscrivono al Registro Trasparenza, ha redatto e adottato con Delibera di Giunta n. 96 del 20.12.2018 uno specifico Codice di condotta al quale i nuovi iscritti sono tenuti a dare esplicito consenso. Tale Codice stabilisce, in sostanza, che gli iscritti al registro sono tenuti a conformare i propri comportamenti a principi di lealtà, trasparenza e correttezza, a non offrire, accettare o richiedere somme di denaro o qualsiasi altra ricompensa, vantaggio o beneficio, sia direttamente che indirettamente tramite intermediari, al fine dell’iscrizione e/o al fine di distorcerne la relativa corretta partecipazione.

Inoltre, per coloro che si iscrivono al Registro, è opportuno sapere, che la Camera ha adottato nel 2014 il Codice di comportamento dei propri dipendenti (disponibile nella sezione Anticorruzione di questo sito) con l’obiettivo di stabilire norme di condotta idonee a garantire la qualità dei servizi, la prevenzione dei fenomeni di corruzione, il rispetto dei doveri costituzionali di diligenza, lealtà, imparzialità e servizio esclusivo alla cura dell’interesse pubblico e quindi evitare l’illiceità/illegittimità dell’azione amministrativa nonché definire le responsabilità per i comportamenti tenuti con colpa dai soggetti sia interni che esterni all'Ente.

Pertanto, sono "destinatari" di tale Codice di comportamento, tanto il personale dipendente a tempo indeterminato e determinato, in posizione di comando, distacco o fuori ruolo ovvero i collaboratori, con qualsiasi tipologia di contratto o incarico e a qualsiasi titolo, i titolari di Organi ed incarichi negli Uffici di diretta collaborazione, quanto i collaboratori a qualsiasi titolo di imprese fornitrici di beni o servizi o che realizzino opere in favore della Camera di Commercio.

Anche gli iscritti al Registro trasparenza prendono visione del Codice di comportamento, al fine di conoscere quali sono i principi etici e comportamentali cui deve conformarsi qualsiasi soggetto che abbia rapporti istituzionali con l'Amministrazione.


Avvertenza legale

Nell'ambito della più ampia politica di apertura condotta dalla Camera di Commercio con #OpenCameraCosenza, il Registro per la trasparenza rappresenta un ulteriore importante elemento riguardo alle relazioni con le organizzazioni e i liberi professionisti impegnati nei processi decisionali e nell'elaborazione e attuazione delle politiche di sviluppo economico locale.

La registrazione è volontaria e non implica in alcun modo che il soggetto registrato abbia ricevuto una qualche forma di riconoscimento, approvazione o accreditamento da parte della Camera di Commercio.

I dati contenuti nel Registro sono forniti dagli stessi registrati, sotto la loro piena responsabilità. Il Responsabile per la Trasparenza, che gestisce il Registro, sentiti gli Organi di vertice politico amministrativo, si riserva il diritto di radiare dal Registro qualsiasi soggetto i cui valori e obiettivi e le cui attività e/o azioni siano contrari ai valori fondamentali dell'Ente definiti nel Codice di comportamento. Il Responsabile per la trasparenza controlla la qualità dei contenuti del Registro e si riserva il diritto di contestare la registrazione di un soggetto se appare ingiustificata. Lo stesso accade se le dichiarazioni sono formulate in maniera tale da essere palesemente intese a promuovere l'organizzazione interessata o se contengono affermazioni gratuite non supportate da fatti.

Le registrazioni pubblicate sul sito del Registro per la trasparenza sono di pubblico dominio.

Clausola di esclusione della responsabilità

Il Registro per la trasparenza contiene link a siti esterni sui quali la Camera di Commercio non ha alcun potere di controllo e per i quali essa declina ogni responsabilità. Il fatto che esso contenga determinate informazioni o link non significa che la Camera di Commercio approvi o fornisca garanzie per quanto riguarda:

- il soggetto responsabile di gestire o fornire il contenuto di uno dei siti in questione
- i servizi elencati nei siti
- il contenuto dei siti
- i pareri espressi nei siti


Informativa Privacy

Gentile utente, la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Cosenza (di seguito, anche Titolare del Trattamento, Titolare o la CCIAA) intende fornirle tutte le indicazioni previste dagli artt. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (anche detto GDPR o Regolamento Generale per la Protezione dei Dati personali), in merito ai Suoi dati personali oggetto del trattamento da parte del Titolare per la registrazione nel Registro della Trasparenza. Tale Registro rientra nell'impegno costante della Camera nelle attività richieste dal Programma Anticorruzione e Trasparenza, così come previsto dalla Legge 190/2012 in tema di anticorruzione e dai D.Lgs. 33/2013 e 97/2016 in tema di trasparenza.

1. Titolare del trattamento

Titolare del trattamento dei dati personali è la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Cosenza, avente sede in Cosenza, via Calabria n. 33, tel. 0984.8151,  PEC cciaa@cs.legalmail.camcom.it

2. DPO – Data Protection Officer - RPD – Responsabile della protezione dei dati personali

Al fine di meglio tutelare gli Interessati, nonché in ossequio al dettato normativo, il Titolare ha nominato un proprio DPO, Data Protection Officer (o RPD, Responsabile della protezione dei dati personali). È possibile prendere contatto con il DPO della CCIAA di Cosenza al seguente recapito:  dpo@cs.camcom.it

3. Finalità e Basi giuridiche del trattamento

I dati personali trattati dal Titolare vengono utilizzati esclusivamente nell’ambito del presente procedimento e, in particolare al fine di effettuare l’iscrizione nel Registro della Trasparenza; la base giuridica corrisponde all’esercizio di un compito di interesse pubblico del Titolare, ai sensi dell’art. 6,par.1 lett. e).

4. Autorizzati, Responsabili del trattamento e Destinatari dei dati personali

I dati personali sono trattati da personale dipendente della CCIAA previamente autorizzato al trattamento ed appositamente istruito e formato. I dati personali possono essere comunicati a soggetti esterni formalmente nominati dalla CCIAA quali Responsabili del trattamento ed appartenenti alle seguenti categorie:

  • società che erogano servizi tecnico /informatici;
  • società che erogano servizi di comunicazioni telematiche e, in particolar modo, di posta elettronica;

5. Periodo di conservazione dei dati

I dati trattati per le finalità di cui al punto 3 vengono conservati per 5 anni, durata del mandato presidenziale.

6. Natura del conferimento dei dati e conseguenze dell’eventuale mancato conferimento

Il conferimento dei dati richiesti è obbligatorio. Il mancato conferimento comporta l’impossibilità di procedere all’iscrizione del Registro della Trasparenza.

7. I suoi DIRITTI

Il Regolamento (UE) 2016/679 le riconosce, in qualità di Interessato, diversi diritti, che può esercitare contattando il Titolare o il DPO ai recapiti di cui ai punti 1 e 2 della presente informativa. Tra i diritti esercitabili, purché ne ricorrano i presupposti di volta in volta previsti dalla normativa (in particolare, artt. 15 e seguenti del Regolamento) vi sono:

  • il diritto di conoscere se il Titolare ha in corso trattamenti di dati personali che la riguardano e, in tal caso, di avere accesso ai dati oggetto del trattamento e a tutte le informazioni a questo relative;
  • il diritto alla rettifica dei dati personali inesatti che la riguardano e/o all’integrazione di quelli incompleti;
  • il diritto alla cancellazione dei dati personali che la riguardano;
  • il diritto alla limitazione del trattamento;
  • il diritto di opporsi al trattamento;
  • il diritto alla portabilità dei dati personali che la riguardano;
  • il diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento, basato sul consenso, effettuato prima della revoca.

In ogni caso, lei ha anche il diritto di presentare un formale Reclamo all’Autorità garante per la protezione dei dati personali, secondo le modalità reperibili presso il sito del Garante stesso.


 

Tag: 
Registro Trasparenza