fbpx Carta tachigrafica | Camera di Commercio di Cosenza

EMISSIONE CARTA TACHIGRAFICA DEL CONDUCENTE/AZIENDA/CARTA OFFICINA 

La richiesta di carte tachigrafiche può esser fatta ESCLUSIVAMENTE utilizzando:

-         il canale postale indirizzando la richiesta a Camera di Commercio IAA di Cosenza_ufficio front office_via Calabria 33_ 87100 Cosenza

-         la PEC istituzionalecciaa@cs.legalmail.camcom.it

 

MODELLO

E' possibile scaricare il modello di richiesta da

 

MODALITA’ INVIO

Carta conducente (costo € 40.17):

·        prima emissione: inviare mediante il canale postale o via pec  il modulo di domanda completo di fototessera +fotocopia ultima patente                       rilasciata fronte/retro+ ricevuta di versamento, il modello e tutti gli allegati devono essere in formato .pdf
        Per la recezione della carta tachigrafica è preferibile richiedere la postalizzazione con consegna del dispositivo presso il proprio                                   domicilio/residenza o altro indirizzo desiderato.
 
·        rinnovo, sostituzione per smarrimento o furto (non serve la foto) inviare il modulo+ fotocopia ultima patente rilasciata fronte/retro+ricevuta                ricevuta di versamento, nonchè copia della denuncia (se furto o smarrimento).Per i rinnovi inviare copia della vecchia carta
         Inviare la domanda mediante canale postale o PEC, il  modello e gli tutti gli allegati devono essere in formato .pdf
         Per la recezione della carta tachigrafica è preferibile richiedere la postalizzazione con consegna del dispositivo presso il proprio                                   domicilio/residenza o altro indirizzo desiderato.
 
·        cambio nazione: inviare la domanda mediante canale postale o via PEC completa di una fototessera+fotocopia ultima patente rilasciata                     fronte/retro+ricevuta versamento +la vecchia carta tachigrafica estera; il  modello e gli tutti gli allegati devono essere in formato .pdf
         Per la recezione della carta tachigrafica è preferibile richiedere la postalizzazione con consegna del dispositivo presso il proprio                                  domicilio/residenza o altro indirizzo desiderato.
  -       modifica dati o sostituzione per malfunzionamento o danneggiamento: inviare la domanda mediante canale postale o via pec con fotocopia                    fronte/retro della patente+ la vecchia carta tachigrafica che deve essere restituita+ ricevuta versamento mediante canale postale; il  modello e               tutti gli allegati devono essere in formato .pdf Richiedere la postalizzazione per la consegna del nuovo dispositivo. 
          N.B. Se la richiesta è fatta entro 6 mesi dal rilascio il costo è di € 20.17
 
Carta azienda (costo € 40.17 ciascuna):Invio domanda mediante canale postale o PEC per tutte le tipologie di domanda. Allegare modello compilato+ documento riconoscimento del legale rappresentante +ricevuta versamento. Allegare copia della carta scaduta e una visura camerale.
Richiedere postalizzazione per la consegna del nuovo dispositivo

Carta officina (costo € 43.17 ciascuna):Invio della domanda via PEC o canale postale, essere in regola con gli obblighi del tachigrafo digitale presso l’ufficio metrico camerale. Copia domanda+ copia fronte/retro del documento riconoscimento del legale rappresentante e del responsabile tecnico, copia della vecchia carta. allegare la ricevuta di versamento.Tutti i documenti inviati via pec devono essere in formato .pdf Richiedere postalizzazione per la consegna del nuovo dispositivo

MODALITA' DI PAGAMENTO 

1) bollettino postale (anche modalità on line): ccp 227876 intestato alla CCIAA Cosenza via Calabria 33, 87100 Cosenza; causale: richiesta carta tachigrafica

2) Bonifico bancario (anche on line ordinario o istantaneo) intestato alla Camera di Commercio Cosenza
     Conto Corrente n. 26532, presso Istituto bancario ICONTO s.r.l – con sede in Corso Stati Uniti 14 – Padova
     Codice IBAN: IT47Q3604203200000000026532
     Codice BIC: IFSPIT21

3) Avviso di pagamento mediante PagoPA L’ufficio, in base al servizio richiesto emette degli avvisi di pagamento PagoPA: Il richiedente riceverà una mail automatica con l’importo dovuto e le modalità di pagamento, canali online o fisici resi disponibili dai Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), come ad esempio le agenzie di banca, home banking, gli sportelli ATM, i punti vendita SISAL, Lottomatica e Banca 5, portale Iconto, app IO.it

Per ulteriori informazioni scrivere una mail a urp@cs.camcom.it oppure telefonare telefonare al numero 0984.8151 seguire la voce guida, scegliere front office digitando 1) poi digitando 2)
Il servizio è attivo negli orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00_13.00 e nei pomeriggi lunedì e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00

ARCHIVIO

28.05.2020

E’ stato pubblicato il Regolamento (UE) 2020/698 relativo a proroghe e sospensioni per una serie di adempimenti connessi alle attività del settore trasporto. L'Art 4 è dedicato alle proroghe per gli adempimenti previsti dal Regolamento (UE) 165/2014.

In particolare, il comma 1 dispone che i tachigrafi soggetti a ispezione periodica con scadenza tra il 1° marzo e il 31 agosto 2020 potranno essere presentati all'ispezione entro i sei mesi successivi alla data di scadenza prevista per il controllo.

I commi 2 e 3 dispongono, invece, sul rilascio delle carte da rinnovare o sostituire nel periodo compreso tra il 1° marzo e il 31 agosto 2020, concedendo agli enti emittenti un lasso di tempo per l'emissione di due mesi dalla data di ricezione della richiesta e ai conducenti che abbiano inoltrato regolare domanda di rinnovo o sostituzione di poter continuare a guidare senza carta in attesa della ricezione del nuovo dispositivo, salvo procedere con le rilevazioni manuali dei tempi di guida e riposo.

Le disposizioni nazionali (circolare del Ministero dell'Interno del 24 marzo 2020) avevano già disposto analoga deroga in relazione alle carte tachigrafiche. Il Regolamento rafforza il provvedimento nazionale, ma soprattutto preserva i conducenti che esercitano trasporto internazionale da eventuali sanzioni all'estero per la guida senza carta.

Nulla cambia rispetto alla attuale organizzazione del servizio nazionale di rilascio delle carte che viene svolto regolarmente, assicurando tempi il più possibile contenuti nella gestione delle istanze e della produzione delle carte, ma le deroghe previste dal Regolamento consentono di non sospendere l'attività dei conducenti in caso di eventuali ritardi.

Il Regolamento prevede, inoltre, che i Paesi che ritenessero di dover prorogare le misure oltre il 31 agosto, dovranno farne richiesta alla Commissione fornendo motivazioni adeguate.

Ulteriori informazioni http://www.metrologialegale.unioncamere.it/content.php?p=tach.11&id_news=8

____________________________________________________________________________________________________________

NOVITA' CARTE TACHIGRAFICHE DA MARZO 2020

CIRCOLARE MINISTERO INTERNO
A seguito dell'emergenza sanitaria in corso,  il Ministero dell'Interno, in accordo con Unioncamere, ha diramato una propria Circolare datata 24.03.2020 in cui è ammessa la guida senza carta tachigrafica, per l'autotrasportatore in possesso di ricevuta di rilascio o di rinnovo carta con data successiva al 23.02.2020 senza emissione di alcuna sanzione, a causa nei ritardi dovuti alla consegna delle carte.

Dal prossimo 15 aprile 2020 la Carta Tachigrafica italiana adotterà un nuovo standard di numerazioneNon sarà comunque necessario sostituire le carte attualmente in dotazione fino alla loro scadenza naturale.

La modifica introdotta nasce dall’esigenza di apportare dei correttivi per risolvere un problema tecnico di comunicazione tra alcune tipologie di Carta e il tachigrafo intelligente. Analoghe misure sono in fase di adozione anche da altri paesi europei.

La nuova struttura della Carta Tachigrafica italiana riporterà nel secondo carattere un numero che ne indica la tipologia, ovvero 1,2,3,4 rispettivamente per: Carta Conducente, Carta Officina, Carta Controllo e Carta Azienda

Conseguenze operative per le Carte Azienda e Officina

Per una stessa Azienda o Officina, non sarà più possibile richiedere un numero di Carte (multiple) superiore a 62, per effetto dei nuovi controlli di autenticazione introdotti dal tachigrafo di nuova generazione rispetto alla precedente versione.

Adempimenti necessari prima dell'utilizzo della nuova Carta azienda

In fase di richiesta di rinnovo o sostituzione di una Carta Azienda, il titolare dovrà preventivamente operare il trasferimento dei dati dai Tachigrafi su cui sono state effettuate operazioni con la carta azienda precedente (da sostituire o rinnovare). Questa operazione non sarà più possibile con la nuova Carta che adotta diversa numerazione.

In caso di impossibilità di effettuare il trasferimento dei dati (per malfunzionamenti o carte scadute), sarà necessario il supporto di un Centro tecnico autorizzato.

Solo dopo aver assicurato le operazioni di trasferimento dei dati precedenti, la nuova Carta Azienda dovrà essere semplicemente inserita nel Tachigrafo / Tachigrafi Digitale o Smart in dotazione, per una nuova identificazione dell'Azienda e l’inizio del normale ciclo di utilizzo della carta.

E' possibile scaricare uno specifico vademecum per le istruzioni sulla carta Azienda al seguente link .

Ulteriori informazioni http://www.metrologialegale.unioncamere.it/content.php?p=tach.7.1


Indice

1. Cos'è la carta tachigrafica
2. Come richiedere la carta tachigrafica
3. Costi
4. La carta del conducente
5. La carta dell'officina
6. La carta dell'azienda
7. La carta di controllo
8. Modifica o sostituzione della carta tachigrafica
9. Rinnovo della carta tachigrafica
10. Deroga all'obbligo di rinnovo
11. Quando restituire la carta tachigrafica
12. Documenti collegati
13. Normativa

14. Contatti

 

Cos’è la carta tachigrafica

La carta tachigrafica è un dispositivo che permette di identificare il soggetto che utilizza un tachigrafo digitale installato su un automezzo.

Le carte tachigrafiche sono di quattro diverse tipologie:

  • carta del conducente: è richiesta per la guida dei veicoli equipaggiati di tachigrafo digitale.
  • carta dell'officina: è richiesta dai centri tecnici autorizzati ad effettuare operazioni di installazione e riparazione di tachigrafi digitali. Permette di testare e tarare il tachigrafo, di rilevare e trasferire i dati.
  • carta dell'azienda: è richiesta dal titolare o il legale rappresentante o persona da lui delegata di un’impresa di trasporto che possiede almeno un veicolo equipaggiato con tachigrafo digitale.
  • carta di controllo: è rilasciata alle autorità preposte ai controlli in materia di sicurezza sul lavoro e sul trasporto stradale e alle autorità adibite o autorizzate ai servizi di polizia stradale.

 

 

Come richiedere la carta tachigrafica

Se il richiedente ha la sua residenza abituale (per almeno 185 giorni l'anno) o la sua sede nella provincia di Cosenza, la carta tachigrafica deve essere richiesta al nostro Servizio Front Office, presentando il modulo di domanda previsto per il tipo di carta di cui si chiede il rilascio, debitamente compilato in ogni sua parte e firmato (non in stampatello), pena la sospensione delle procedure di rilascio.
La domanda può anche essere spedita all’indirizzo “Camera di Commercio di Cosenza – Area 2 – Servizio Front Office – Via Calabria, 33 – 87100 Cosenza”.

[

 

Costi

Per il rilascio, il rinnovo e la sostituzione della Carta tachigrafica è necessario effettuare un versamento di Euro 37,00  allo sportello oppure  sul conto corrente n. 227876 intestato alla CCIAA di CS, causale “Richiesta/Rinnovo/Sostituzione carta tachigrafica Conducente/Officina/Azienda/Controllo” a seconda della tipologia richiesta.
Se si desidera che la carta sia spedita direttamente presso il domicilio del richiedente (scelta consigliata), il versamento dovrà essere di Euro 40,17 (Euro 43,34 per la Carta Officina).

 

 

Carta del conducente

Di colore bianco, la carta è personale, non cedibile e deve essere inserita nel tachigrafo del veicolo prima di iniziare la guida. Riporta nome e cognome, foto, firma, data di nascita e numero di patente del conducente.

Il richiedente deve possedere i seguenti requisiti:
  - titolarità di una patente di guida valida e di categoria appropriata al mezzo da condurre
  - non essere titolare di un'altra carta tachigrafica
  - residenza nello stato italiano.

La carta del conducente ha un periodo di validità di 5 anni.

 

Documenti da presentare per ottenere la Carta del conducente:

  • modulo di Domanda Carta Conducente
  • fotocopia leggibile della patente di guida in corso di validità leggibile in ogni sua parte (se la patente è scaduta, allegare anche copia del certificato medico di rinnovo).
  • fotocopia leggibile del documento di identità in corso di validità.
  • ricevuta di pagamento del diritto di segreteria camerale (Euro 37,00 se si ritira la carta presso la Camera di Commercio, Euro 40,17 se si desidera che la carta sia consegnata a domicilio).
  • fototessera (dimensioni minime: 35x45mm) da apporre nell'apposito riquadro del modulo
  • delega del richiedente quando la consegna della domanda è effettuata da terzi.
  • copia del codice fiscale (non obbligatorio ma opportuno per evitare errori o ritardi).

 

 

Carta dell’officina

Di colore rosso, la carta riporta la denominazione e l'indirizzo dell'officina centro tecnico per T.D., nonché il numero di iscrizione al Registro delle Imprese.

Unitamente alla carta dell'officina viene rilasciato al richiedente un codice di accesso (PIN).

La carta può essere utilizzata unicamente dal responsabile tecnico o dal tecnico con il nome del quale risulta personalizzata, se l'officina è autorizzata anche alle riparazioni e ai controlli periodici. I centri tecnici che svolgono la sola attività di primo montaggio e attivazione del tachigrafo possono consentire l'uso della carta agli operatori scelti dal titolare.

Il responsabile tecnico o il tecnico potrà operare soltanto se in possesso di uno specifico attestato di formazione rilasciato dal fabbricante del tachigrafo digitale.

La carta dell'officina ha un periodo di validità di 1 anno.

 

Documenti da presentare per ottenere la Carta dell’officina:

  • modulo di Domanda Carta Officina
  • ricevuta di pagamento del diritto di segreteria camerale (Euro 37,00 se si ritira la carta presso la Camera di Commercio, Euro 43,34 se si desidera che la carta e il PIN siano consegnati a domicilio)

 

 

Carta dell’azienda

Di colore giallo, la carta dell'azienda permette di accedere ai dati registrati dai tachigrafi digitali installati sui veicoli dell'impresa. Riporta la denominazione, l'indirizzo dell'impresa e il numero di iscrizione al Registro delle Imprese. La carta dell’azienda non è utilizzabile per condurre veicoli.

La carta dell'azienda ha un periodo di validità di 5 anni.

 

Documenti da presentare per ottenere la Carta dell’azienda:

  • modulo di Domanda Carta Azienda
  • ricevuta di pagamento del diritto di segreteria camerale (Euro 37,00 se si ritira la carta presso la Camera di Commercio, Euro 40,17 se si desidera che la carta sia consegnata a domicilio).

 

 

Carta di Controllo

Di colore azzurro, la carta permette di accedere alla memoria principale dei tachigrafi digitali e ai dati delle carte del conducente. Riporta l'indicazione e l'indirizzo dell'autorità di controllo.

L'autorità richiedente può ottenere un numero illimitato di carte di controllo che saranno tutte intestate ed essa.

La carta di controllo ha un periodo di validità di 5 anni.

Le Camere di Commercio possono stipulare con le autorità preposte specifiche convenzioni per il rilascio delle carte di controllo.

 

Documenti da presentare per ottenere la Carta di controllo:

  • modulo di Domanda Carta Controllo
  • ricevuta di pagamento del diritto di segreteria camerale (Euro 21,00 se si ritira la carta presso la Camera di Commercio, Euro 24,17 se si desidera che la carta sia consegnata a domicilio).

 

 

Modifica o sostituzione della carta tachigrafica

Rilascio di nuova patente
Il conducente dovrà richiedere la modifica della propria carta tachigrafica in caso di rilascio di nuova patente.

Trasferimento di residenza da altro Stato UE
Il titolare di una carta tachigrafica rilasciata da altro Stato membro, che stabilisce in Italia la sede della propria residenza, deve chiedere la modifica della propria carta alla Camera di Commercio del luogo di residenza. Per la nuova carta viene applicata la procedura relativa alla prima emissione.

Smarrimento o furto della carta tachigrafica
Entro 7 giorni dall'accertamento dell'evento, il possessore deve:

• presentare denuncia alle autorità di Polizia dello Stato in cui si è verificato l'evento
• chiedere - per iscritto - il blocco e la sostituzione della carta presso la Camera di Commercio in cui ha sede o residenza, allegando copia della denuncia.

Danneggiamento o cattivo funzionamento della carta
Entro 7 giorni dall'accertamento dell'evento, il possessore deve restituire la propria carta tachigrafica alla Camera di Commercio in cui ha sede o residenza e chiederne la sostituzione. La carta rilasciata in sostituzione avrà la stessa data di scadenza di quella sostituita.

 

Dopo la richiesta di sostituzione della carta per smarrimento, furto, danneggiamento o cattivo funzionamento, il conducente può continuare a guidare senza la carta per un massimo di 15 giorni, o per un periodo più lungo, se ciò fosse indispensabile per riportare il veicolo presso la sede dell'impresa. E' necessario, in questo caso, poter dimostrare l'impossibilità di esibire o di utilizzare la carta durante tale periodo.

 

 

Rinnovo della carta tachigrafica

La richiesta di rinnovo deve essere presentata entro il termine di 15 giorni lavorativi antecedenti la data di scadenza. La nuova carta è rilasciata entro il termine di validità di quella in scadenza. La carta in scadenza deve essere restituita al ritiro della carta rinnovata.

 

Deroga all'obbligo di rinnovo della carta tachigrafica
Si precisa che in caso di sostituzione delle patenti di guida per l'obbligo di ricongiunzione con la CQC (carta qualificazione conducenti) non è necessario il rinnovo della carta tachigrafica se sulla nuova patente compare il numero di quella precedente (come avviene nel caso di rilascio duplicati).
Per scaricare la nota del Ministero n.170908 del 18.10.2013 clicca qui

 

Quando restituire la carta tachigrafica

La carta tachigrafica deve essere restituita:

  • alla scadenza del periodo di validità
  • se non è più necessaria all'esercizio dell'attività del suo possessore
  • se il suo possessore ha perso i requisiti necessari al rilascio della carta.

 

 

Documenti collegati

Linee guida per la formazione al personale dei centri tecnici sulle attività inerenti il tachigrafo digitale

 

 Normativa

In Italia le competenze relative all’implementazione del cronotachigrafo digitale sono state attribuite dal DM 361 del 31/10/2003, alle Camere di Commercio in qualità di ente competente: 

  •  per il rilascio delle carte tachigrafiche;
  •  per la verifica della conformità degli apparecchi di controllo e delle carte tachigrafiche ai rispettivi modelli omologati;
  •  per la verifica della rispondenza delle apparecchiature delle officine e dei montatori autorizzati e la regolarità delle loro attività in sede di montaggio, riparazione, verifica e controllo.

L’11 aprile 2006 è stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale Europea, il Regolamento CE 561/2006.
L’art. 27 rende obbligatoria l’introduzione del cronotachigrafo digitale a partire dal 1 maggio 2006, per tutti i veicoli di nuova immatricolazione adibiti al trasporto  su strada di merci (di portata superiore all 3,5 tonnellate) e di persone (veicoli di capienza superiore a 9 posti).

 

Contatti:
Ufficio 7 - Sportelli Polifunzionali  - piano terra
Orari: visita la pagina dedicata con gli orari di tutti gli uffici.
Tel 0984-8151

Aggiornamento 21.04.2020