***Emergenza COVID_19 *** modalità svolgimento del servizio clicca qui

Attestato libera vendita

È un documento rilasciato dalla Camera di Commercio su richiesta dell'esportatore nel rispetto delle competenze attribuite dalla legge ad altre pubbliche amministrazioni attesta la libera vendita e commercializzazione dei prodotti sul territorio italiano e dell'Unione europea, non rappresenta un'autorizzazione alla commercializzazione, ma una presa d'atto che il prodotto è già commercializzato nel territorio dell'Unione Europea.

Non  è  un atto sostitutivo delle certificazioni rilasciate dal Ministero della Salute per alcune specifiche categorie merceologiche, tra le quali ad esempio: dispositivi medici e medico diagnostici in vitro, che richiedono attestazioni di conformità (marcatura CE), prodotti cosmetici, prodotti biocidi (disinfettanti e preservanti e altri prodotti biocidi), presidi medico chirurgici, integratori alimentari, alimenti addizionati, formule lattanti, alimenti senza glutine, latti di crescita, alimenti a fini medici speciali, medicinali (certificazione di prodotto farmaceutico), prodotti e animali assoggettati alla certificazione sanitaria per l'esportazione ed altri prodotti che dovessero ricadere nella competenza di certificazione medico sanitaria o fitosanitaria.    Di conseguenza, secondo la recente Nota ministeriale 18 marzo 2019, n. 62321 (Disposizioni per il rilascio dei certificati di origine e dei visti per l'estero), se l'attestato di libera vendita camerale fosse richiesto per i prodotti sopra indicati, il cui elenco non si ritiene esaustivo, le Camere di commercio procederanno solo con l'apposizione di un visto dei poteri di firma sulla dichiarazione di libera vendita resa dall'impresa interessata.

Può essere richiesto presso la Camera di Commercio dove l'impresa ha la propria sede legale o l'unità locale. Non è possibile richiedere il rilascio di un attestato di libera vendita per i prodotti per i quali non è ancora stata emessa fattura o che non rientrino nell'attività commerciale dell'impresa. L'attestato è valido per un singolo stato, se la richiesta riguarda più Stati, verranno emessi più attestati con diverso protocollo e rispettivo pagamento di diritto di segreteria. Non vengono rilasciati attestati per paesi comunitari.
L'attestato ha una validità di sei mesi dalla data di emissione.

Come fare  

L'attestato di libera vendita deve essere richiesto online attraverso la piattaforma Cert’O.
Per poter utilizzare Cert'O è necessario:

Una volta entrati in Cert'O è necessario effettuare i seguenti passaggi:

  • cliccare su Crea modello
  • inserire REA e Provincia oppure codice fiscale impresa
  • selezionare come tipologia di pratica “richieste visti autorizzazioni e copie del certificati”
  • cliccare su Avvia compilazione
  • compilare il modulo a due campi (Estremi soggetto richiedente: denominazione impresa; Dettaglio richiesta: Attestato di libera vendita)
  • cliccare su Scarica modello base: si scaricherà in automatico nella cartella “Download” computer un file xml, che dovrà essere firmato digitalmente (Attenzione: se si utilizza Chrome verificare di aver disabilitato il blocco popup per l’url praticacdor.infocamere.it)
  • cliccare su Continua
  • inserire i dati richiesti e  utilizzando il tasto “scegli file “ caricate il file xlm, scaricato in precedenza e firmato digitalmente, poi cliccare su  “Avvia creazione”.
  • nella nuova  schermata in alto a sinistra selezionate “Allega” e allegare:
    • modulo di richiesta debitamente compilato e firmato digitalmente
    • schema riepilogativo delle fatture allegate (firmato digitalmente)
    • fotocopie di fatture di vendita degli ultimi tre mesi a clienti italiani o comunitari (firma del legale rappresentante e timbro azienda sulla copia) poi firmate digitalmente

 Come codice documento scegliete sempre “Attestato libera vendita” per tutti gli allegati.

  • terminato il caricamento degli allegati, cliccare su “Invia pratica”.
  • nell’ultima schermata indicare numero “1” nella colonna Visti in corrispondenza del modulo di richiesta visto.

Il pagamento può essere effettuato:

  • online,  con iConto, il conto online gratuito di Infocamere, ricaricabile con bonifico: al momento dell'invio cliccare su Conferma e Invia; il sistema effettuerà in automatico l'addebito su iConto
  • online, attraverso il conto "Diritti" di registroimprese.itricaricabile con carta di credito (consulta la guida):  al momento dell'invio cliccare su Conferma e Invia; il sistema effettuerà in automatico l'addebito su registroimprese.it  
  •  con carta di credito, bonifico, PayPal o Satispay al momento dell'invio della pratica, attraverso la piattaforma PagoPA  cliccare su Pagamento online (PagoPA)
Documentazione da allegare alla pratica telematica
(tutti i documenti vanno firmati digitalmente dal legale rappresentante prima di essere allegati):

1. richiesta scritta (vedi fac-simile in formato word) su carta intestata dell'impresa con timbro e firma grafica del titolare/legale rappresentante;
2. Elenco su carta intestata dei principali clienti italiani e stranieri _indicare denominazione,indirizzo, paese, numero fattura e importo (timbro impresa e firma grafica legale rappresentante)
3. Fotocopie di fatture di vendita degli ultimi tre mesi a clienti italiani e esteri ( timbro impresa e firma legale rappresentante)
 
All'atto del ritiro presentare la documentazione in originale
 
DOVE ANDARE
Sportello Camerale
Orari di apertura: lunedì, mercoledì e venerdì 9.00-12.30; giovedì 15:00-17:00
Tel: 0984.81 51
e mail: commercio.estero@cs.camcom.it
Referenti:  Maria Francesca Calabria
Responsabile Procedimento: Concetta Romano
Responsabile: Gisella Cucunato
Dirigente: Erminia Giorno